Il principe del popolo - Elia Pepperkamp
"«Papà, mi piacciono gli uomini. Sono gay. Anzi, checca, come dite in famiglia.» Socchiude la bocca, che il padre guarda con terrore, in attesa di una rivelazione che non lo sorprenderebbe. Troppo delicato quello strano figlio che finge di fare il duro. Mai una ragazza per casa, o anche per strada. E poi la musica, quel muoversi da mezza femmina. Sì, lui lo sa, e sa anche di doverlo proteggere. Non permetterà a nessuno di prenderlo in giro, di insinuare chissà cosa, ma ha bisogno della collaborazione di Mihran. E la sua collaborazione si riassume in una sola parola: silenzio. E anche in un’altra: discrezione. Faccia pure la sua vita, ma al buio, in stanze chiuse, meglio se con ragazzi olandesi. Purché la famiglia non sappia nulla."